Focaccia di Miglio al Pomodoro

di Uava

Continuano le ricette in versione light. Ecco un piatto unico a cui non manca davvero nulla, è saporito e immancabilmente colorato! (E con questo tempo uggioso un po' di colori in tavola ci vogliono proprio!)



Ingredienti (per 6 persone) :



Procedimento:

Dopo aver lavato il miglio, tostatelo leggermente con un paio di cucchiai di olio. Aggiungete il brodo vegetale e portate a bollore. Unite le carote e le zucchine tagliate a fettine molto sottili (io ho utilizzato la mandolina). Abbassate la fiamma e fate cuocere per 25 minuti circa, finchè il miglio sarà cotto e il brodo si sarà asciugato. Spegnete e coprite con il coperchio.

 
Nel frattempo lavate i pomodori e affettateli finemente, fate la stessa cosa con il cipollotto. Aggiungete al miglio uno spicchio di aglio ben tritato, del timo fresco e i due cucchiai di fecola di patate. Prendete una teglia ed oliatela per bene. Versateci il miglio e livellatelo con l'aiuto di un cucchiaio. Cospargete il tortino con il cipollotto tritato finemente e decorate con abbondanti fette di pomodoro. Unite un pizzico di sale, abbondante lievito in scaglie e un filo di olio d'oliva.
 
Infornate a 200° per 20 minuti circa. Attendete 15 minuti prima di affettarlo.


CONDIVIDI:       


Tabella Riassuntiva
 
Tempo di Preparazione 1h 0min
Difficoltà
Categoria Antipasti
Provenienza
Priva di Frumento si
Adatta a celiaci si
 

Informazioni Nutrizionali

Numero porzioni totali: 6
Quantità Espresse Per Porzione
Calorie 306  
% valori giornalieri*
Grassi Totali 11 g 18 %
Sodio 282 mg 9 %
Potassio 421 mg 11 %
Carboidrati 44 g 15 %
Fibra alimentare 4 g 15 %
Proteine 11 g 20 %
Vitamina A 66 %
Vitamina C 11 %
Calcio 6 %
Ferro 15 %
* La percentuale di valore giornaliero è calcolata su una dieta di 2,000 calorie, quindi i tuoi valori possono variare in base al tuo fabbisogno calorico. I valori possono non essere accurati al 100% perché le ricette non sono state controllate da professionisti della nutrizione o da enti certificatori, tutti i nostri valori sono basati sulle tabelle ufficiali dell'INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) e della Food and Drug Administration.