Cavolfiore


Il cavolfiore, o cavolo bianco, appartiene alla famiglia delle Crucifere, varietà Brassica oleracea. Originario dell'Europa, il cavolo è oggi una coltivazione diffusa in tutto il mondo. L'Italia (8% della produzione mondiale) è il quarto paese produttore al mondo, dopo la Cina (39%) l'India (13%) e la Francia (10%). Essendo un tipico ortaggio invernale, i mesi migliori per consumarlo sono novembre, dicembre e gennaio.

La parte edibile è rappresentata dalle inflorescenze ancora immature, dette anche rosette.

Si consuma come contorno, lessato, conservato sottaceto, gratinato con la besciamella, fritto con la pastella, come condimento per la pasta o nelle minestre. Quando è particolarmente tenero e fresco, il cavolfiore è ottimo anche crudo: tagliato a fettine molto sottili e unito ad altre verdure in insalata. Crudo è anche più digeribile e salutare, perché conserva inalterate tutte le sue sostanze benefiche.

Grazie al perfetto equilibrio dei suoi componenti il cavolo esercita un'azione benefica su tutto l'organismo; ha un basso contenuto calorico e presenta ottimi livello di potassio, è molto ricco di minerali, acido folico, fibre, calcio, ferro, fosforo e vitamina C.
Utilizzato da sempre per prevenire, curare o alleviare numerosissime malattie, contiene principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti e antiscorbuto. E' depurativo e rimineralizzante e favorisce la rigenerazione dei tessuti. Secondo alcuni studi americani, tra le principali proprietà di questo ortaggio vi è anche quella di prevenire il cancro al colon e l'ulcera. (fonte Alimentipedia)

Elenco ricette contenenti Cavolfiore


 

 

 

 

 

 

Tabella Riassuntiva
 
Categoria verdure
Provenienza
Stagionalità
 
Informazioni Nutrizionali
 
Valori espressi per 100g di prodotto
Calorie 25.00  
% valori giornalieri*
Grassi Totali 0.20 g 0 %
Sodio 8.00 mg 0 %
Potassio 350.00 mg 9 %
Carboidrati 2.70 g 1 %
Fibra alimentare 2.40 g 10 %
Proteine 3.20 g 6 %
Vitamina A 10 %
Vitamina C 98 %
Calcio 6 %
Ferro 4 %
* La percentuale di valore giornaliero è calcolata su una dieta di 2,000 calorie, quindi i tuoi valori possono variare in base al tuo fabbisogno calorico. I valori possono non essere accurati al 100% perché le ricette non sono state controllate da professionisti della nutrizione o da enti certificatori, tutti i nostri valori sono basati sulle tabelle ufficiali dell'INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.